NUOVO ANNO CATECHISTICO: MODULI ISCRIZIONE e CALENDARI

 

Qui sotto puoi scaricare il modulo della scheda dei dati personali e il modulo del patto di corresponsabilità necessari all’iscrizione. Si chiede poi il contributo di Euro 10 per il tesseramento annuale al Circolo NOI (con relativa assicurazione) e le spese di segreteria. Puoi portare il tutto in Oratorio.

IscrizioneCatechesi

PattoResponsabilitàCatech

 

Qui puoi scaricare i calendari dei cammini formativi dalla 2-3 Media al Gruppo giovani

calendari_2-3Media

calendari_Giovanissimi

calendari_18enni-20enni

calendari_Giovani

 

 


 

TRE GIORNI in MONTAGNA per RAGAZZI e FAMGLIE


 

SCUOLA ANIMATORI GREST

 

Riprendiamo la Scuola Animatori. Qui trovi le indicazioni per l’iscrizione e le date degli incontri. La situazione sanitaria ci impone alcune scelte: non potremo superare i 90 iscritti (ci fermeremo TASSATIVAMENTE al novantesimo iscritto) e suddivideremo ogni incontro in due gruppi con diversi orari (non ci sarà la cena insieme)

 


 

RIAPERTURA dell’ORATORIO

 

Da Domenica 20 Settembre riaprirà l’Oratorio con il seguente orario: dal Lunedì alla Domenica, dalle ore 16 alle ore 18. La frequentazione dei vari luoghi non potrà essere però quella di prima: dovremo tutti impegnarci ad attenerci alle regole e alle limitazioni previste per abbassare il più possibile la possibilità di trasmissione dei contagi. Ecco quello che troverai entrando in Oratorio e nel Salone del Bar. Dal 14 Ottobre non è più possibile utilizzare lo spazio esterno del secondo portico né il campo di calcetto.

 


 

IN RICORDO di EGIDIA e di ANGELO

 

Il Signore scende nell’oscurità della morte, che inghiotte nel suo ventre tutti i viventi, ed afferra per i polsi Adamo ed Eva. Li afferra per i polsi, per trasmettere loro la sua vita, la vita che non muore perché è amata dal Padre e rimane in quell’amore. Dai polsi infatti si misura la vita. Afferra Adamo ed Eva, i primi uomini a essere finiti nel ventre della morte, per afferrare insieme a loro tutti quelli che sono venuti dopo e non lasciare in quell’ombra nessuno. Mentre li afferra, li trascina fuori, con sé: le porte della Morte sono distrutte e la sua bocca spalancata non trattiene più al suo interno ciò che ingoia. Chi ha ricevuto la vita nuova, quella del Figlio, anche se muore, non smette di vivere, perché quella bocca non ha potere di rinchiuderlo nel ventre del nulla. Nel mantello di Gesù, animato dal soffio dello Spirito dell’Amore divino, ci sono i volti dei santi. Rinati a vita nuova, strappati dalla morte e dal suo potere su di noi, già in questa vita, veniamo intessuti, cuciti insieme, nel manto del Risorto. Sperimentiamo una nuova vita in cui non siamo più individui isolati in lotta per essere i migliori, ma persone che vivono l’una nell’altra, l’una con l’altra, l’una per l’altra. Facciamo esperienza che in noi circola un altro modo di vivere: una vita già risorta perché profuma già di quell’amore che non finisce e non tradisce.

In quel manto del Risorto ci sono i volti di tanti nostri fratelli e sorelle che ci hanno lasciati in queste settimane, travolti dalla pandemia che ci ha raggiunti così all’improvviso. Noi ne riconosciamo oggi almeno due: il nostro Angelo Bestazza, che con tanta generosità e discrezione ha servito anche il nostro Oratorio, e la nostra cara Egidia Galli, volontaria con un cuore d’oro, in cui questa vita di comunione traspariva incarnata nel sorriso per tutti e nella premura per i più deboli.    

 


 

La “FIACCOLA” della SETTIMANA

Edizione di Domenica 18 Ottobre

 

 

 

 


 

PROGETTO ALLARGAMENTO ORATORIO

 

In questi giorni sono finalmente iniziati i primi lavori per l’allargamento degli spazi dell’Oratorio: spostamento porte dell’attuale campone da calcio, nuovo camminamento esterno, posizionamento cancelli e reti, abbattimento della muraglia di fondo. Nella prossima primavera dovrebbero partire le costruzioni ex-novo: la palestra, il nuovo campo da calcio a sette, e i due campetti in cemento (calcio e pallavolo). Il tutto dovrebbe essere concluso nel giro di sei mesi circa. Grazie a tutti quelli che ci hanno creduto in questi lunghi anni e a quanti hanno lavorato perché il sogno diventasse realtà e a chi ha lasciato alla Parrocchia la cospicua eredità con cui si finanzierà l’opera. 

Per visionare il progetto, clicca quiProgettoOratorio